• Paolo Di Micco

SE LO ROMPO E' HARDWARE, SE LO MALEDISCO E' SOFTWARE

Aggiornato il: 9 dic 2020

Tutto ciò che posso rompere con un martello è hardware, se invece lo posso solo maledire è software.


Diciamocela tutta, siamo nella terra di mezzo, accerchiati dalla nuova generazione che vive nella piena era informatica e la vecchia generazione che ancora non concepisce che ormai il mondo é collegato da una rete Wi-Fi.



Ci troviamo a vivere il cambio generazionale delle nostre aziende dove la carta sta sparendo e gli uffici iniziano quasi ad essere un optional. Ma tutto questo inizia a diventare complicato. Io sono il primo che si trova dinanzi alla tastiera e l’unica cosa che sono in grado di fare è maledire questa “new-age”.


Sembra tutto difficile, misterioso e complicato. Anche gli esperti del settore, a volte, si trovano in difficoltà, non riescono sempre a stare dietro al cambiamento se ti “scolleghi” anche solo per un attimo dallo sviluppo, perché le tecnologie cambiano così velocemente che neanche tua moglie con le borse nuove va così veloce.

Ma… Avresti mai creduto di poter avere l’amministrazione della tua azienda completamente a casa (smart working) e sapere che l’attività sta comunque andando avanti?


Mettiti in proprio, dicevano, che puoi guardare gli altri lavorare. Mai come oggi é falsa questa affermazione proprio perché ormai la maggior parte dei tuoi dipendenti si trovano a casa, lo chiamano “home-office”.


Sei sicuro che tutto stia andando avanti con i giusti tempi? Che tutti stiano davvero facendo tutto ciò che serve per raggiungere il risultato?

Inizia a tenere tutto sotto controllo affacciandoti alla new generation.

Entra nel nuovo mondo e scopri il piacere di avere tutto chiaro grazie alla tecnologia, portando nella tua azienda progresso e sviluppo. Semplifica la situazione e scopri i benefici di un software gestionale a misura d’uomo.


Scegli chi ti capisce, no chi capisce il suo prodotto.

  • Grey Facebook Icon
  • Grey LinkedIn Icon

© 2021 by Design for infoTECNO

Marchio di proprietà di Paolo Di Micco