• Paolo Di Micco

LA PUBBLICITA' NELL'ERA DIGITALE

La base del successo aziendale, sin dalla nascita del mercato è sempre stata la pubblicità.

Con il termine pubblicità intendiamo quella forma di comunicazione di massa che consente all'utente finale di riconoscere la tua immagine.


L'obiettivo della pubblicità è quello di creare coinvolgimento e consenso da parte del consumatore, trasformando in atteggiamento positivo l'opinione di questo, non solo per fargli compiere l'azione di acquisto, ma anche di affermazione e riconoscimento del tuo marchio.


La pubblicità fonda le sue radici in epoche antiche. Già nella sepolta Pompei si ritrovano insegne e manifesti affissi sulle case dell'antico popolo, che inneggiavano a candidati politici dell'epoca, chiamando il popolo a votare il soggetto pubblicizzato. Sicuramente il momento che da inizio certo alle forme pubblicitarie dell'epoca moderna, è l'invenzione della stampa a caratteri mobili di Gutenberg nel XV secolo.


Il simbolo per eccellenza della pubblicità, nell'epoca che stiamo vivendo noi, sono i media televisivi, che trasmettono alle masse un quantitativo di spot pubblicitari, studiati con specifiche regole, per trasformare lo spettatore in cliente.


Scelte Razionali o Emotive?


Uno dei grandi dibattiti nel mondo della pubblicità risuona proprio in questa domanda.

La decisione finale che fai rientra nella scelta consapevole e razionale oppure scegli un determinato prodotto e/o servizio solo ed esclusivamente per una questione di "pancia"?

Ovviamente non possiamo generalizzare la domanda ad ogni tipologia di prodotto/servizio, ma gli ultimi decenni hanno spostato l'asticella sempre di più verso una scelta prettamente emotiva dell'utente finale.


A conferma di questo spostamento della scelta dell'utente finale, abbiamo la prova della modalità di pubblicazione della pubblicità che viene effettuata su Facebook. Il social network più famoso di sempre ha attuato infatti una modalità di offerta per i publisher di domanda latente. Ciò significa che viene mostrato quel determinato articolo ad un pubblico che non sta cercando consapevolmente il prodotto/servizio, ma solamente che ne ha mostrato interesse nelle sue ricerche passate.


Com'è cambiata la pubblicità delle aziende con il digitale?


Con l'avvento della tecnologia, tanti processi sono stati modificati all'interno delle organizzazioni e con loro anche la modalità di fare pubblicità. La promozione di prodotti e servizi ha visto spostare la maggior parte delle “visite” sulle piattaforme digitali spostando la pubblicità dalla “vecchia” modalità off-Line alla più recente e profittevole online.


La vetrina della tua azienda ha cambiato completamente faccia, diventando assolutamente digitale, passando da un’esposizione di prodotti che di volta in volta vengono sistemato da un commesso, ad una pagina di atterraggio (Landing Page), dove aggiorni costantemente la tua offerta per mostrare agli utenti sempre novità, offrendo un’esperienza indimenticabile, perché come abbiamo visto prima, la scelta dei tuoi clienti risulta assolutamente emotiva.


Una figura importante nella tua realtà è assolutamente quella del social media manager che, internamente o esternamente, tiene in piedi tutti i sistemi digitali, affinché i tuoi utenti possano vivere un viaggio unico all’interno della tua azienda, stando anche comodamente nel divano di casa loro.


Per concludere questo passaggio sulla pubblicità digitale in azienda voglio ricordarti che il cambiamento risulta quasi obbligatorio quando parliamo di visibilità. Devi poter adeguare i tuoi canali di vendita all’era digitale, solo così puoi stare a galla in un mare pieno di squali.


Scegli chi ti spiega il cambiamento, non chi ti costringe al cambiamento.


5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti