• Paolo Di Micco

IMPRENDITORIA, IMPRENDITORE E CAMBIAMENTO

Aggiornato il: 10 dic 2020

Tutti ricorderanno lo spot pubblicitario della nota compagnia telefonica “3” dove Paris Hilton, con voce sensuale, affermava:

Meglio cambiare, no?

Mai come oggi questa affermazione dev'essere ritenuta veritiera. In un mondo che ha stravolto completamente la quotidianità delle persone, anche la vita dell’imprenditore e dell’imprenditoria ha dovuto completamente modificarsi.


Dal secondo dopoguerra, il 2020 ha il primato di essere l’anno più complicato dell’era moderna portando probabilmente tante aziende a chiudere i battenti.


Come mai così tanta difficoltà nella ripartenza?


Al contrario di quanto si possa pensare, non sarà il Covid-19 a far morire molte attività. Questo sarà solo un acceleratore, in quanto gli economisti hanno rivelato che i più grandi “cancri” della nostra società sono fondamentalmente tre.


Analizziamo insieme gli scenari.


1. Non fidarsi dei propri dipendenti o collaboratori in smart work

Diciamocela tutta, abbiamo sempre portato avanti l’idea che “fidarsi è bene, non fidarsi è meglio”. Questo detto popolare risuona a festa nella testa dell’imprenditore che non è propenso al cambiamento. Oggi è il momento di lasciare da parte le credenze popolari e iniziare a fare impresa facendo “indossare la maglia” al dipendente, così che ci possa restituire il riconoscimento di un “lavoro agile” sotto forma di produttività.


2. Combattere Amazon e i suoi simili senza armi invece che mettere online i propri prodotti/servizi

Non dobbiamo combattere i giganti, impariamo da loro per diventare grandi. Non vogliamo guardare avanti e non vogliamo capire che il futuro è adesso. È arrivato il momento di capire che azienda non significa mattoni e capannone, ma azienda significa sempre di più digitalizzazione. È ora di iniziare ad esplorare nuovi orizzonti senza la paura che la strada vecchia non possa essere abbandonata per una nuova, più efficiente e soprattutto più produttiva.


3. Pensare solo a migliorare il proprio prodotto/servizio senza innovare il modo di proporlo o venderlo.

Abbiamo già parlato di quanto il tuo prodotto sia il migliore del mercato e il più bello - vai a vederti LA TECNOLOGIA FA SCHIFO - ma come abbiamo detto sono solo parole. Oggi il cliente ha capito che il perfetto non esiste e quindi continuare a persistere presentando la perfezione ti condurrà a schiantarti contro un muro. Oggi ogni imprenditore, tu compreso, ha bisogno dei prodotti idonei alle proprie esigenze, non importa che sia perfetto o mediocre, se mi risolve il problema è quello giusto.


Un prodotto mediocre presentato bene colpisce 4 volte di più di un prodotto perfetto presentato in maniera mediocre.

Questo Covid-19 non farà prigionieri (a livello aziendale): concediamoci il dubbio che ci sia un altra strada, diversa da quella che stiamo percorrendo e creiamo strategie, non aspettiamo o dormiamo… quando toglieranno le mascherine, non sarà mai più come prima.


In definitiva per rispondere alla bella e sensuale Paris Hilton, diciamo si, meglio cambiare.


Scegli chi vuole migliorare il tuo futuro, non chi vuole migliorare il proprio sfruttando il tuo.



Post recenti

Mostra tutti

IL TUO VIAGGIO